" Scrivere bene significa pensare bene
e di qui ci vuole poco per arrivare
ad agire bene"

thomas mann

Chi siamo

Testi teatrali, narrativi, per immagini, con articoli, riflessioni o pensieri sparsi.

 

Nata per tenere insieme tutto ciò che scrivo, testi teatrali, racconti, articoli, si è arricchita del lavoro di drammaturgia collettiva nato dai miei laboratori; da qui l’idea di farne una webzine come una comunità di “penne”, come l’ho chiamata nel menu: scrittrici e scrittori di racconti brevi, poesie, o ancora testi teatrali.

Cambio di scena da blog indipendente è diventato qui una pagina dove trovate sempre i miei articoli/radar su quanto avviene di osceno da noi e nel mondo – preludio di nuovi testi per un teatro realmente civile – e riflessioni sul teatro, ovvero su quanto sia necessario farlo oggi più che mai. Nella Gallery trovate i bozzetti di scena, divertenti ritratti rubati nei percorsi di lavoro, e le mie foto del “lavoro dell’uomo”. Un altro mio modo di raccontare: non sono uomini al lavoro, ma la poesia del lavoro umano, nei sui strumenti, nei suoi scarti – incommensurabili – nei suoi riflessi. Tracce evidenti delle nostre infinite possibilità, le nostre “armi” più potenti.

Esattamente ciò che possiamo creare in scena. E sulla carta. Insieme, nei percorsi di drammaturgia collettiva, capaci di produrre poesia delle relazioni, e di scrittura scenica. Alla voce “riflessioni sul teatro” troverete approfondimenti.

Nel chi sono potete leggere il mio profilo, che mette insieme tutto ciò che io non ho mai separato: la scrittura come giornalista, autrice, drammaturga, editor, e l’azione come attrice e regista e conduttrice di laboratori. Dopodiché trovate anche i cv separati, come giornalista, editor e dintorni e se tornate sul sito morgancrazy.it il cv specifico del lavoro in teatro.

Alla voce “le penne degli altri” trovate invece brevi ritratti delle e dei partecipanti a questa comunità, e i link ai loro scritti.

Trovate le sinossi dalle rispettive voci del menu; se volete leggere un testo protetto inviate una richiesta usando il modulo di contatto.Vi verrà fornita una password per accedere al contenuto. Se invece volete portare in scena un testo teatrale segnalatecelo, vi metteremo in contatto con Patamu per gli accordi.